Voucher digitali per le imprese di Palermo ed Enna

Oggi vi segnalo i Voucher per le aziende delle province di Palermo ed Enna finalizzati agli investimenti in tecnologia. La Camera di commercio di Palermo ed Enna ha approvato e pubblicato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), che intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie impres, di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le imprese della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0

In cosa consiste?

Il Bando “Punto Impresa Digitale” finanziarerà, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher),  servizi di formazione e consulenza finalizzati all’introduzione delle tecnologie di innovative presentate da singole imprese.

Quanto finanzia?

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 120.000,00 interamente a carico della Camera di Commercio di Palermo ed Enna e assegnate alla Misura del bando.

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher che avranno un importo minimo di 1.000 € e massimo 5.000,00 € che serviranno a coprire i costi sostenuti con percentuali che vanno dal 50 al 75% dei costi ammissibili.

Chi sono i beneficiari?

Beneficiari delle agevolazioni previste dal bando sono le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese che:

  • hanno sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Palermo ed Enna, e in regola con il pagamento del diritto annuale.
  • siano attive ed in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese.
  • abbiano legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159
  • non si trovino in stato di difficoltà,
  • abbiano assolto agli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro
  • non abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio di Palermo ed Enna.

Cosa finanzia?

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi previsti dal Bando sono suddivisi in due tipologie:

1) Elenco 1: utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc)

2) Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa” di cui alla “Scheda Misura del presente Bando:

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi

Quando scade?

Le richieste di voucher devono essere presentate prima dell’avvio dell’attività oggetto dell’agevolazione, e dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, fino alle ore 21:00 del 5 novembre 2018.

Prevista per il bando una procedura a sportello valutativo  secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Per maggiori info

http://www.paen.camcom.it/it/node/1071


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.