2020
21/Dic

Le nomine? L’assicurazione sulla vita della maggioranza

Se la riduzione del numero dei parlamentari è l’assicurazione sulla vita della legislatura, le nomine sono l’assicurazione sulla vita della maggioranza. Si, perché da qui a qualche mese nelle società pubbliche si libereranno più di 550 posti da lottizzare per i partiti di maggioranza. Il che, aggiungendo i denari del Recovery Fund da programmare, significa […]

2020
25/Nov

Il modo di fare impresa e l’industria europea deve cambiare

Lo scontro tra fazioni mette in evidenza le divisioni della comunità imprenditoriale circa l’urgenza di agire contro il cambiamento climatico. Nonostante una crisi incessante e duratura causata da anni di assenza di visone imprenditoriale e una crisi sanitaria che ha messo in luce ancor di più l’assenza programmatica di piani industriali lungimiranti per tutta l’Europa, […]

2020
20/Nov

Oltre il veto e verso il Recovery Fund. A che punto è l’Italia?

Mentre l’Europa entra in fibrillazione per la minaccia finale di veto di Ungheria e Polonia al recovery fund, causa stato di diritto, l’Italia sta giocando una partita personale per presentare in tempi rapidi il piano nazionale di spesa per i futuri 209 miliardi di euro che sono stati promessi da Bruxelles. Con Ungheria e Polonia […]

2020
19/Ott

Archiviata su parola del premier Giuseppe Conte l’incresciosa vicenda del MES

Mesi di sana pressione hanno sortito effetto. E’ stata archiviata, finalmente, con le parole di Giuseppe Conte, l’incresciosa vicenda del MES (con buona pace di tutti i suoi piazzisti, compresi quelli in maggioranza e al Governo), i cui potenziali danni abbiamo provato a spiegare in tutti i modi per mesi e mesi (grazie al prezioso […]

2020
9/Ott

Il fallimento delle trattative sul Recovery Fund non è responsabilità del Parlamento Europeo. Ecco ...

Le tensioni tra il Parlamento Europeo e il Consiglio Europeo sulle negoziazioni per l’approvazione del recovery fund è da imputare solo ed esclusivamente alla scarsa volontà di negoziare di quest’ultimo e da una proposta della presidenza tedesca non ambiziosa e priva d’iniziative coraggiose, piegata ai capricci dei soliti noti.   Ieri su molti media è […]