Sentenza contro la Monsanto: “responsabile di avvelenamento”

di Monia Benini – Pensiero Libero – Sentenza contro la Monsanto: “responsabile di avvelenamento”.

Sentenza storica in Francia, dove la Corte di Appello di Lione ha confermato un verdetto del 2012 con la quale la Monsanto era stata ritenuta “responsabile di avvelenamento” (sentenza ,Fonte: Reuters ) di un agricoltore, colpito da gravi problemi neurologici, in seguito all’utilizzo dell’erbicida “Lasso”, prodotto appunto dalla multinazionale.

La Corte ha imposto alla Monsanto di risarcire l’uomo, che ha sofferto di perdita di memoria, balbuzie e forti mal di testa in seguito all’inalazione del potente erbicida nel 2004. Tuttavia, l’iter giudiziario ancora non è terminato perché il legale del colosso ha già dichiarato di voler ricorrere per l’ultimo grado di giudizio.

E’ singolare l’ostinazione con la quale la Monsanto si è difesa in aula, insistendo sul fatto che il “prodotto non era pericoloso”. Strano davvero, dato che la stessa Monsanto ha ritirato l’erbicida Lasso dalla vendita in Francia nel 2007, dopo averlo eliminato dal commercio in Canada addirittura nel 1985 e nel 1992 in Belgio e nel Regno Unito. (articolo )

Di Monia Benini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.