Quote tonno. Corrao: “Centinaio non uccida la tonnara di Favignana”

“Chiedo l’intervento immediato del Ministro dell’Agricoltura Centinaio affinché ritiri e modifichi il decreto di assegnazione delle quote tonno. La ripartizione alla Sicilia delle quote tonno da parte del Ministero segue logiche folli ed evidentemente lontane dal buon senso. Fatto sta che non può essere uccisa così la storica tonnara di Favignana. Sono molto dispiaciuto del fatto che i cittadini favignanesi pur avendo riposto una grande fiducia anche in termini di consenso elettorale verso la Lega del Ministro Centinaio, oggi subiscano un danno proprio ad opera dei rappresentanti politici cui avevano riposto la loro fiducia”.

A dichiararlo è l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao a proposito delle quote di ripartizione della pesca del tonno che penalizzano la storica tonnara di Favignana.

“L’isola – spiega Corrao – aspettava da tempo il rilancio economico grazie ad un’attività millenaria come la pesca del tonno e l’impegno dell’azienda Castiglione aveva ridato speranza per la riapertura della tonnara dopo anni di stop. Il recente decreto che assegna solo 14 striminzite tonnellate alla tonnara di Favignana è di una gravità inaudita, perché ne decreta la fine immediata, a fronte di una quota precedentemente prevista di 84 tonnellate necessarie per la sostenibilità economico finanziaria”.

“Se non verranno presi provvedimenti immediati, investirò della questione direttamente la Commissione UE per valutare l’eventuale violazione del Regolamento UE che prevede l’assegnazione di quote che garantiscano la sostenibilità economica e finanziaria dell’attività di pesca della tonnara” – conclude l’eurodeputato M5S.


11 risposte a “Quote tonno. Corrao: “Centinaio non uccida la tonnara di Favignana””

  1. vito giuliano ha detto:

    Se non si sistema immediatamente la situazione è può intervenire anche il ministro dello sviluppo economico visto che si perdono posti di lavoro,al prossimo giro in Sicilia prendiamo pochi voti.

  2. Vito Reina ha detto:

    Ignazio Corrao, Dovresti contattare l’azienda Castiglione perché da domani mattina sono pronti a smontare le reti.

  3. Salvatore tirenna ha detto:

    La lega sta facendo come il cavallo di troia che prima si è inserito nella comunità per prendere i voti poi

  4. Franco ha detto:

    Salvini dice sempre che lavora per gli italiani.salvini fanculo tu è tutta la tua squadra

  5. Lucianoquartana ha detto:

    On corra le comunico ke ho letto il suo commento ma le ricordo che lei ha girato le marineria e i pescatori con i palangari sono tutti senza quota! Le sembra giusto ? La invito per un confronto ad isola delle femmine! Luciano Quartana ps alta priorità

  6. Vito Palmeri ha detto:

    Sono daccordissimo con l’Onorevole.
    Bisogna GARANTIRE Diritti e Doveri ai nostri IMPRENDITORI ed ai Tanti LAVORATORI del settore.
    Qualsiasi GOVERNO ci sia deve FARE gli interessi GIUSTI di TUTTI NOI ITALIANI.

  7. Vincenzo Claudio ha detto:

    Ottima iniziativa, è tempo di alzare la testa è la voce, prendete in mano questa guerra e vinciamola…

  8. Franco ha detto:

    Carissimo se non vi svegliate sarete sepolti tutti. Vi annacate la lega, lisciare il pelo al mostro, ogni tanto belate sommessamente e poi non fate un cazzo. Il capitone ha ben chiaro dove è come deve fottere il sud a vantaggio sei suoi votanti di base. A’ cira scuagghio’ e vuavutri puru.

  9. Silvia ha detto:

    Fallo’ti prego è una vergogna.Non lasciate la Sicilia sola anche sé non è colpa volta.Voi siete il sogno di una gran parte d’Italiani.Vi voglio bene .Ho fiducia .

  10. Maria Rosa Previti ha detto:

    La lega è nm una forza politica distruttiva, gli elettori capiranno presto di avere preso una cantonata alle recenti eutopee

  11. Michela Fiscella ha detto:

    Bravo il nostro nuovo Europarlamentare difendi i diritti dei siciliani ,e buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.