Pensiero libero

2015
20/Nov

Coca-Cola: Risorse depredate, malattie e povertà. Il capitalismo in una bottiglia

di Denise Faraci – Pensiero Libero – Sono piú o meno 100.000 le casse di Coca-Cola prodotte ogni giorno a Nejapa, una cittadina di 30.000 abitanti di “El Salvador”, situata a soli 21 chilometri dalla capitale. Per quasi venti anni, l’azienda d’imbottigliamento della Coca-Cola in El Salvador, La Constancia/Sab Miller, produce, commercializza e distribuisce questa […]

2015
12/Nov

Monsanto e pesticidi: l’insostenibile costo umano

di Luigi Sunseri – Pensiero Libero – Monsanto e pesticidi: l’insostenibile costo umano Molto spesso, discutendo dell’impatto che multinazionali come la Monsanto hanno sull’ambiente e sulla salute umana, capita di imbattersi in qualche irriducibile sostenitore che incensa il comportamento e magnifica le imprese di questo colosso globale. Ora finalmente però è possibile vedere con i […]

2015
4/Nov

La Grecia ancora con il fiato sospeso (ma le banche no)

di Luigi Sunseri – Pensiero Libero – LA GRECIA ANCORA CON IL FIATO SOSPESO (MA LE BANCHE NO) Il conto alla rovescia è ripartito per l’ennesima volta e nubi minacciose incombono nuovamente sul futuro dei cittadini ellenici. Infatti, dopo il raggiungimento dell’accordo estivo, la Troika aveva promesso alla Grecia lo stanziamento di 25 miliardi di […]

2015
28/Ott

Portogallo: ritorno al passato?

di Monia Benini – Pensiero Libero – Portogallo: ritorno al passato? Durante la guerra coloniale, sotto il regime dittatoriale di António de Oliveira Salazar, furono molti i Portoghesi che decisero di emigrare. La punta massima fu raggiunta nel 1966 con ben 120.239 persone che abbandonarono il proprio paese. Se volessimo fare una proporzione con l’Italia […]

2015
27/Ott

La “rivoluzionaria” Islanda va avanti

di Monia Benini – Pensiero Libero –  La “rivoluzionaria” Islanda va avanti… Come forse è risaputo, quasi tutti i membri della grande finanza che erano alla testa delle potenti banche statunitensi che nel 2008 sono stati protagonisti dell’esplosione (e del contagio) della crisi sono a piede libero e con i loro conti ben nutriti.  A […]