2017
5/Giu

Per uno come Riina la morte isolato in carcere è una morte fin troppo “dignitosa”

Non lo dico perché lo odio, perché mi fa ribrezzo, perché sono figlio della stessa terra che lui ha disonorato e umiliato e neanche perché vorrei ripristinare la legge del taglione (per la quale non si sarebbe trovata comunque una punizione proporzionale ai suoi crimini). Lo dico perché credo che sia stata fin troppo dignitosa […]

2017
1/Giu

Unanimità su “Impatto delle politiche commerciali dell’UE sulle catene globali del valore&# ...

Il 30 Maggio 2017 è stato approvato all’unanimità il parere su “Impatto del commercio internazionale e delle politiche commerciali dell’Unione europea sulle catene globali del valore” di cui sono relatore e che prosegue una linea politica scandita dal mio precedente report sulla responsabilità delle imprese per gravi abusi dei diritti umani nei paesi terzi, adottato il […]

2017
31/Mag

Proseguono i nostri workshop gratuiti su fondi europei. Ecco com’è andata il 27 maggio a Pale ...

di Diego Gandolfo – Nello splendido spazio di coworking “Magneti Cowork” di Palermo si è svolta la seconda giornata di formazione con il workshop di base dedicato ai Fondi europei. Una giornata che ha avuto come protagonisti i cittadini interessati alle opportunità europee, e che ha visto la partecipazione attiva di studenti, liberi professionisti, candidati consiglieri […]

2017
23/Mag

Il G7 a Taormina, una gabbia dorata da 40 milioni di euro

La Sicilia, nonostante le sue potenzialità naturali, non era pronta ad ospitare il G7: le infrastrutture sono ridicole, la rete ferroviaria è obsoleta, i ponti autostradali sono caduti. Ma, come al solito, gli interessi delle grandi potenze capitaliste vengono prima dei bisogni reali e delle esigenze del popolo. In un contesto in cui il territorio, […]

2017
23/Mag

Zambia, l’ingiusto arresto di Hakainde Hichilema

L’11 agosto 2016 Edgar Lungu è divenuto Presidente dello Zambia dopo aver superato per pochi voti il suo avversario politico, Hakainde Hichilema, ad oggi leader del principale partito politico dell’opposizione “UPND” (United Party for National Development). Quest’ultimo aveva successivamente contestato invano i risultati elettorali da lui descritti come fraudolenti. L’Unione Europea, presente per monitorare l’intero […]