O si cambiano i trattati o è meglio chiamarla Unione Neoliberista Francogermanica

La sua faccia vi dirà poco e il suo nome forse ancora meno, ma costui è nientepopodimeno che il leader del più grande gruppo politico europeo, il PPE, si chiama Manfred Weber ed è tedesco.
Il suo partito, il Partito Popolare Europeo, raggruppa i grandi partiti di centrodestra, dalla CDU della Merkel (e Von der Leyen) fino a Fidesz di Viktor Orbán. Passando per Forza Italia e gli austriaci di cuore di tenebra.

Il gioviale Manfredi, che è leader del PPE da quando sono arrivato a Bruxelles nel 2014, ha dichiarato che “bisogna sorvegliare sulla spesa di Italia e Spagna perché i soldi vanno spesi correttamente e non possono certo pagarci le pensioni.” Non sia mai eh, che incredibile privilegio è avere delle pensioni, per uno Stato membro del G7, che da sempre dà all’UE di più di quanto riceve indietro.

Ovviamente di vigilare sul surplus commerciale e la mole di aiuti di Stato della Germania non gli importa tento, così come non sembra interessargli troppo il dumping fiscale che fa più danni economici di una epidemia.

Nel frattempo oggi l’asse francotedesco 🇫🇷🇩🇪 si è riunito per “annacquare” il recovery plan a 500 mld a fondo perduto contro i 1500 richiesti da Italia 🇮🇹 e Spagna 🇪🇸. Si tratta del solito bullismo francotedesco che rappresenta, in assenza del contrappeso britannico, la reale essenza dell’antieuropeismo.
Qui o si cambiano i trattati e si da un senso alle cose oppure l’Unione Europea potrà essere ribattezzata Unione Neoliberista Francogermanica.

Per aspera ad astra
⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

https://www.facebook.com/554297734597392/posts/3696395857054215?sfns=mo

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.