News

2017
2/Dic

Carbone in cambio di vite. La sete della Guajira colombiana

Una privatizzazione quantomeno discutibile di terre abitate da secoli da gente che vive soltanto delle sue risorse, ma che sta inesorabilmente morendo di fame, sete e malattie perché adesso le loro risorse servono a una miniera di carbone. Pensate di svegliarvi una mattina e rendervi conto che la casa in cui vivete non è più […]

2017
29/Nov

La scuola entra nel Parlamento Europeo. A Bruxelles le prime 10 scuole!

Le istituzioni europee non sono un fredde e distanti. Quì scelte determinanti per la vita di ogni giorno Ho pensato che far conoscere ai giovani cittadini le istituzioni europee fosse un modo interessante per far toccare loro con mano cosa si fa a Bruxelles e perché le scelte che si prendono quì sono importantissime anche […]

2017
29/Nov

Così Mariella Ippolito chiedeva i voti ai pazienti

P.S. Dimenticavo, sono candidata nella lista “Idea Sicilia – Popolari e Autonomisti” a sostegno di Nello Musumeci Presidente. Invito, pertanto, i colleghi di Caltanissetta a sostenere, a tutti i livelli, la mia candidatura, comunicandola a tutti i pazienti che si servono presso le loro farmacie. Firmato Mariella Ippolito. Il PS è quello di una lettera che la presidente di […]

2017
28/Nov

Glifosato. Ancora 5 anni di veleni anche grazie agli eurodeputati italiani. Ecco chi…

Quante volte mi avete sentito dire che il grano che utilizziamo per la nostra pasta, grano perlopiù importato dal Canada, da quelle parti non lo danno neanche ai porci perché considerato troppo tossico? Qui in parlamento europeo si è da poco finito di discutere sul divieto di utilizzo del glifosato, sostanza considerata cancerogena ampiamente utilizzata […]

2017
24/Nov

I Guarani-Kaiowá al Parlamento Europeo. Il diritto alla propria terra.

Nello Stato brasiliano del Mato Grosso do Sul, quasi al confine con il Paraguay, gli indigeni reclamano dai produttori rurali la proprietà della terra ancestrale, come riconosciuto già nella Carta Costituzionale brasiliana. Uno dei pochi Paesi al mondo, se non l’unico, a riconoscere tale diritto. La situazione è degenerata, in un’atmosfera di tensione, tra scontri, […]