Mafia rurale. Corrao M5S: concluse indagini di un’operazione storica, un plauso alle forze dell’ordine

“Si sono finalmente concluse le indagini preliminari di un’operazione storica per la Sicilia. Voglio rivolgere ancora il mio plauso personale alla Guardia di Finanza di Enna e a chi ha coordinato le indagini”. Così dichiara l’eurodeputato cinquestelle Ignazio Corrao, a proposito della conclusione delle indagini prelimiari dell’operazione Nebros II che ha svelato un sistema di condizionamento nell’assegnazione dei terreni destinati ai pascoli dell’entroterra dei Nebrodi da parte da parte di soggetti riconducibili a clan mafiosi storici dei Nebrodi. “L’accaparramento delle terre – spiega Corrao –  avveniva attraverso minacce violenze e intimidazioni, con lo scopo di scoraggiare la partecipazione delle altre imprese e degli altri agricoltori. In particolare uno dei soggetti finito sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine, avrebbero anche violato il protocollo Antoci assegnando le terre a soggetti che avevano ricevuto l’interdittiva antimafia” precisa Corrao.
“Attendiamo con ansia l’esito del processo che potrebbe dare un colpo storico alla mafia rurale dei Nebrodi, ma nel frattempo voglio ringraziare la Guardia di Finanza e tutte le forze dell’ordine coinvolte in questa operazione storica. Nel corso del mio mandato lavorerò per l’applicazione del protocollo Antoci anche in ambito europeo. Non c’è miglior modo per onorare l’intuizione straordinaria di Giuseppe Antoci e il suo impegno in questa battaglia, che sta dando i suoi frutti oggi, come dimostra Nebros II” – conclude l’eurodeputato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.