LORO SPARANO BUFALE. I MEDIA RILANCIANO…

Se un personaggio pubblico dice assurde fesserie per cavalcare la rabbia dei cittadini in un momento già di per se molto difficile, i media dovrebbero fargli notare che sta dicendo delle fesserie, non rilanciare le sue dichiarazioni da sciacallo, dando modo a chi ascolta di pensare che siano fondate.

Salvini che, facendo calcoli da prima elementare, dichiara che sono stati stanziati 7€ a famiglia, mettendo nel calcolo tutti quelli che, come lui, non hanno bisogno di nulla, è semplicemente indegno di coprire qualsiasi incarico pubblico. Ma ancora più indegno è da parte dei media rilanciare i suoi rutti, senza specificare che di rutti si tratta, nei telegiornali o in altri mezzi di disinformazione.

I fondi stanziati ieri, sicuramente non risolutivi, sono un aiuto ai Comuni per dare beni di prima necessità a chi ha difficoltà a fare la spesa. Per sedare qualsiasi tipo di scusa che, gruppi reazionari, anarchici o criminali, stanno cercano per alimentare tensione e caos.
Significa che ad un Comune di 40.000 abitanti saranno attribuiti 100.000€ (se non molti di più, visto che c’è una conferenza Stato-Regioni in corso in cui si sta discutendo di questo), che serviranno ad aiutare con l’acquisto dei beni di prima necessità quella fascia di popolazione che si trova in enorme difficoltà in questo momento e non ha paracadute.

Adesso non bisogna essere professori di matematica per capire che una parte della popolazione non ha alcun problema a far la spesa (tipo gli stessi che mettono ste notizie in giro), una parte continua ad avere regolarmente entrate, una parte accede alla Cassa Integrazione, al Reddito di Cittadinanza, alla disoccupazione, alle pensioni e altri ammortizzatori sociali. Quindi questa misura serve esclusivamente a coprire quella parte di popolazione che, per una ragione o per l’altra, è rimasta scoperta ed è in sofferenza o rischia di andarci. Ed è una misura che si affianca alla macchina di solidarietà messa in moto da associazioni e da cittadini che stanno aiutando chi è in difficoltà.

Detto questo, mi sono francamente rotto i maroni di dover ogni giorno dedicare del tempo a smentire le notizie false messe in mezzo e fatte circolare da questi due sciacalli (e i loro adepti). È chiaro che le misure sono ancora insufficienti e servono miliardi e miliardi da immettere nell’economia. È la partita che si sta combattendo a livello europeo e su cui non bisogna arretrare neanche di un centimetro. Ma è bene che tutti sappiano che in Europa, a remare contro di noi e le nostre richieste di “helicopter money”, ci sono proprio gli amici loro, i governi di Visegrad “sovranisti” e “conservatori”, come gli ungheresi o i polacchi, con cui Salvini e Meloni vanno a braccetto.
La smettessero di rompere i coglioni e convincessero i loro amici (ci metto anche Forza Italia che fa parte del PPE, il gruppo della CDU della Merkel) a fare aprire i rubinetti velocemente e senza condizioni. Così arrivano i soldi, non aizzando le persone su Facebook e Twitter. Inutili bufalari.

p.s. “Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe”. (Cit.)

Se un personaggio pubblico dice assurde fesserie per cavalcare la rabbia dei cittadini in un momento già di per se molto…

Pubblicato da Ignazio Corrao su Domenica 29 marzo 2020

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.