LE RISPOSTE DA DARE AI TROLL LEGHISTI SULLA ELEZIONE DELLA VON DER LEYEN

Come avrete notato, il signor Matteo Salvini, segretario della lega nord, da un paio di giorni ha scatenato il suo esercito di troll e tifosi contro noi del Movimento 5 stelle.
Lo ha fatto essenzialmente per distrarre l’opinione pubblica sul gravissimo scandalo dei finanziamenti russi che lo coinvolge e per buttarla in caciara sul fallimento totale che il suo partito ha raccolto in Europa, dove hanno leccato il PPE per ricevere in cambio solo porte sbattute in faccia. Cosa difficile da ammettere.
Ho scritto un lungo post che spiega tutto nei dettagli ieri (che vi invito a leggere), qui invece in 3 punti vi fornisco gli strumenti per smontare l’attacco coordinato dalla macchina della propaganda di salvini.

1- TROLL LEGHISTI: “siete dei traditori, avete votato contro l’Italia”
1- CERVELLO CHE RAGIONA: “il tradimento è quindi della lega. Se ritenete che sia stato un tradimento votare per Ursula von der Leyen si sarebbe potuto affossare la sua nomina (frutto di un negoziato ben più ampio tra capi di Stato e di Governo) dando indicazione contraria al primo Ministro Giuseppe Conte. Come è normale che sia il premier, infatti, prima di procedere alle negoziazioni si è confrontato con i leader delle due forze politiche di governo, il m5s e la Lega, per ottenere un mandato. La lega di salvini ha posto il veto sulla nomina di Frans Timmermans (già Spitzenkandidaten dei socialisti) e ha invece avallato e sostenuto la nomina di Ursula Von der Leyen, come tensimonia il tweet dello stesso salvini del 2 luglio e il totale silenzio di tutti i leghisti in questi 15 giorni (hanno scoperto solo dopo il voto che questa tizia che loro e i loro amici di visegrad hanno voluto non andava più bene). Vi sfido a trovare delle comunicazioni di qualsiasi esponente leghista contro questa nomina prima del voto, ne troverete invece diverse a favore da parte loro è un atteggiamento più prudente da parte nostra (in attesa di capire se avrebbe recepito i nostri temi in programma).”

2- TROLL LEGHISTI: “potevate affossare la nomina e rompere le maggioranze in UE”
2- CERVELLO CHE RAGIONA: “Si poteva affossare la nomina in Consiglio se Salvini avesse voluto, potevamo farlo insieme invece è stato proprio lui a fare in modo che Conte ne avallasse la nomina per via dei suoi inciuci con i sovranisti e il PPE, non eravamo certo noi quelli entusiasti. Se Ursula Von der Leyen non avesse ottenuto la maggioranza al voto in parlamento si sarebbe dovuto riaprire il negoziato in Consiglio Europeo, con la scelta di un nuovo candidato alla presidenza che, per via del più ampio accordo raggiunto in precedenza, sarebbe stato sempre del PPE e della stessa area politica (magari anche meno incline al dialogo e ad accogliere le nostre proposte di programma, che la VDL ha invece accolto). Inoltre tutti i capi di Stato e di Governo avrebbero considerato altamente inaffidabile il Governo Italiano che si era di fatto rimangiato la parola sull’accordo (accordo per il quale all’Italia va un Commissario e vicepresidente con portafoglio importante per il nostro Paese, quello della concorrenza). Fare saltare la nomina non avrebbe portato ad avere un Presidente della Commissione Europea rivoluzionario o anti-sistema, ma avrebbe generato solo una condizione di scontro e isolamento che francamente al nostro Paese porta solo danni e problemi. Al contrario il m5s è riuscito a forzare i propri temi nel programma di governo della commissione e ha dimostrato serietà per il sistema Paese con la conseguenza di poter incidere in maniera concreta a difesa delle prerogative italiane nelle politiche europee dei prossimi anni.”

3- TROLL LEGHISTI: “Non vi voto più 😉 solo la lega è coerente e contro l’establishment”
3- CERVELLO CHE RAGIONA: “la realtà dice che la lega ha leccato il deretano all’establishment in tutti i modi ed è stata trattata come un partito di reietti. Hanno voluto loro con Visegrad un Presidente del PPE e hanno cercato in tutti i modi di rientrare in un accordo che gli garantisse il sostegno al commissario italiano di nomina leghista. Queste rassicurazioni non gli sono state date e hanno reagito in modo isterico fingendosi anti-sistema e contro questa nomina. Peraltro la lega è da sempre la stampella dei popolari e sta a braccetto a fare gli interessi del partito di berlusconi in tutte le regioni e in gran parte delle città d’Italia. Sentirli parlare di anti-establishment è letteralmente delirante.

Ripeto quanto detto ieri, la Lega può sbraitare quanto vuole ma ha giocato male le sue carte e si sta condannando all’irrilevanza nonostante sia la prima delegazione italiana e abbia ben 28 (+1 quando ci sarà la Brexit) eurodeputati. Una vera beffa e un grande danno per il nostro Paese che così perde di fatto la rappresentatività di un Paese di 60 milioni di abitanti. Bisogna far capire a tutti (specialmente ai leghisti) che qui porti a casa qualche risultato buono per il tuo Paese se ti siedi al tavolo, sei molto preparato, sai creare maggioranze, se batti i pugni in modo intelligente per fare pesare i tuoi numeri, se fai sistema Paese, se metti tutte le energie italiane a difesa dell’Italia. Se invece ti isoli e fai tweet e comunicati stampa isterici riuscirai anche a fomentare chi non vuole informarsi, ma in realtà è palese che non conti nulla e bruci la rappresentanza dell’Italia, facendo di fatto un favore agli altri Paesi, che quando escono dal loro Stato (ad esempio i tedeschi) si levano la maglia del partito di appartenenza e indossano quella della nazionale. Se davvero vuoi mettere prima gli italiani fai in modo che questi siano rappresentati caro Matteo. Perché così fai solo un danno alla Nazione.

LE RISPOSTE DA DARE AI TROLL LEGHISTI SULLA ELEZIONE DELLA VON DER LEYENCome avrete notato, il signor Matteo Salvini,…

Pubblicato da Ignazio Corrao su Giovedì 18 luglio 2019

 


Una replica a “LE RISPOSTE DA DARE AI TROLL LEGHISTI SULLA ELEZIONE DELLA VON DER LEYEN”

  1. Luisa Loffredo ha detto:

    GRAZIE Ignazio Corrao , seguo da sempre il M5S Europa e so che state lavorando tutti benissimo.
    In bocca al lupo!
    W il M5S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.