La Francia ferma il TTIP?

di Monia Benini – Pensiero Libero – La Francia ferma il TTIP?

Il Segretario di Stato per il Commercio Estero non ci sta: la Francia potrebbe chiedere di fermare i negoziati per il partenariato trans-atlantico per il commercio e gli investimenti con gli Stati Uniti.

In una recente intervista, infatti, Matthias Fekl ha dichiarato che i lavori preparatori si svolgono “con la totale mancanza di trasparenza”, oltre a una “grande opacità” e questo ovviamente rappresenta un problema per la democrazia. Il Segretario di Stato inoltre denuncia che “i parlamentari americani hanno accesso a un numero di documenti molto più rilevante rispetto ai parlamentari europei”.

A pesare sul piatto della bilancia francese c’è sicuramente la preoccupazione per la tutela delle indicazioni geografiche dei propri prodotti, oltre al nodo dell’arbitraggio in tribunali privati, rispetto al quale sembra che la Commissione Europea stia agendo in maniera “gattopardesca”, cambiando tutto per non cambiare nulla.

Se i fatti seguissero coerentemente le parole di Fekl, saremmo davanti alla concreta possibilità di far naufragare il TTIP. Purtroppo però nel minestrone geopolitico, la coerenza è un ingrediente estremamente raro e c’è da aspettarsi di tutto.

Sarà quindi il tempo a dimostrare se la Francia stia semplicemente mostrando i muscoli per strappare qualche condizione più vantaggiosa nei prossimi round negoziali o se invece abbia deciso di fermare definitivamente il TTIP.

Di Monia Benini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.