Ignazio Corrao Biografia

Ciao a tutti, mi chiamo Ignazio Corrao e sono nato nel 1984, l’anno distopico per eccellenza secondo la narrativa orwelliana.

Mi sono laureato in giurisprudenza presso l’università di Palermo e dopo aver svolto la pratica forense mi sono abilitato alla professione di Avvocato.

Il giorno della laurea in giurisprudenza

Ciononostante, durante il periodo dell’università, ho affiancato al mio normale piano di studi, una lunga serie di esperienze ed approfondimenti internazionalistici tesi a comprendere e contrastare l’impatto delle multinazionali sui popoli.

Sono nato a Roma, ma da bambino mi sono trasferito in Sicilia con la mia famiglia, in cui di fatto sono cresciuto.

Essendo una persona da sempre particolarmente curiosa ed iperattiva, durante la mia infanzia ed adolescenza mi sono appassionato a tantissime cose della natura e tipologia più svariata. Dal calcio agli scout, dal basket alla musica, dall’agricoltura alle public relations, dall’accoglienza ai viaggi, dal fai-da-te alla natura. Sempre con grande passione ed entusiasmo.

La stessa cosa ho fatto con il lavoro, da quando avevo 15 anni ho sempre lavorato e posso dire di conoscere abbastanza bene il valore ed il significato dei sacrifici. Da quando a scuola andavo la sera in pizzeria per guadagnarmi la paghetta da spendere in divertimento, passando per tutto il periodo universitario in cui ho fatto tutti i lavori possibili ed immaginabili per poter studiare, mantenere le mie passioni, viaggiare zaino in spalla e scoprire il mondo.

Il mio incontro con il mito vivente Pepe Mujica in Uruguay

In ordine sparso ho fatto esperienze che svariano da cameriere a barista, da lavapiatti e cleaner d’hotel, da contadino a muratore, da pizzaiolo a volantinaggio, da lavorare al mercato a fare il portiere di ostello, da guardaspiaggia a public relations, per poi un po’ più avanti (ma sempre durante l’università) lavorare nel fund-raising di Unicef, come part-time all’università ed infine come praticante avvocato presso uno studio legale palermitano e nell’ufficio legale del M5S all’Assemblea Regionale Siciliana.

in giro al mercato

Ho vissuto tantissime esperienze internazionali e di volontariato, ho sempre viaggiato tanto (e spero di tornare a farlo, perché viaggiare per lavoro non può esser considerato viaggiare), senza soldi con tanto cuore e con mezzi di fortuna.

Sono un amico del mondo, mi piace conoscere cose nuove e trasmettere quel che conosco io. Sostengo molti progetti di “sharing” ed idee di “sviluppo globale sostenibile”. Sono stato tante volte ospite di popolazioni diverse e tante altre volte sono stato io ad ospitare persone o gruppi provenienti da tutto il mondo attraverso piattaforme come hospitality club o couchsurfing, di cui sono stato per anni un membro attivo e con la cui comunità ho condiviso degli splendidi momenti ovunque, a partire dalla mia amata Sicilia.

zaino in spalla!

Oltre alle più o meno brevi parentesi in tantissimi stati del mondo, le mie esperienze all’estero più durature (oltre un anno) sono state in Inghilterra (Londra da 18 anni, anno in cui ho lasciato la famiglia) ed in Spagna (La Coruña da 24 anni)…

In modo fiero affermo di non avere mai sostenuto o votato nessun partito di maggioranza o di governo e che sono sempre stato lontano da politici e segreterie politiche che erano frequentate da ragazzi che cercavano una via più semplice.

Anche se staccato in modo netto da qualsiasi componente partitica, sia a scuola che all’università ho fatto politica studentesca e ricoperto cariche elettive. Se da giovanissimo nutrivo idee e tendenze antisistema e No Global, con la nascita dapprima dei meetup e poi del MoVimento 5 Stelle, ho trovato e contribuisco al mio contenitore politico ideale, conoscendo molta gente con cui condivido gli stessi ideali e con cui ho iniziato a intraprendere le stesse battaglie.

Il nostro candidato premier Luigi Di Maio, grande persona oltre che grande politico

Con il MoVimento 5 Stelle ho sempre partecipato attivamente a quelle che è la sua struttura dalla nascita, ossia una concreta rivoluzione culturale in uno dei paesi più corrotti del mondo occidentale.

Ho preso parte ai meetup e alle attività in modo propositivo senza mai candidarmi fino a quando sono stato scelto tra i candidati delle europee ed essere quindi eletto dai cittadini della circoscrizione isole al Parlamento Europeo con oltre 71.000 voti di preferenza.

Qualche giorno dopo l’elezione sono stato votato dai miei colleghi come primo capo-delegazione al Parlamento Europeo. In parlamento europeo sto cercando di dare il massimo per rappresentare al meglio la mia gente e contribuire ad un Europa che sia più equa e meglio funzionante. Sono coordinatore del nostro gruppo per le commissioni per lo sviluppo (DEVE) e dei diritti dell’uomo (DROI), membro sostituto della commissione affari interni, giustizia e libertà civili (LIBE) e della commissioni per l’agricoltura (AGRI).

Ospite dalla leggenda vivente di timor-est Xanana Gusmao a Dili

Sono membro titolare di numerose delegazioni parlamentari e sono stato molto attivo nelle relazioni diplomatiche con il resto del Mondo, prendendo parte a numerose missioni.

In parlamento mi batto sulla difesa dell’agricoltura di qualità, denunciando numerose volte come la PAC abbia finanziato la mafia e come i trattati di libero scambio abbiano favorito le multinazionali e devastato le produzioni locali.

Sono stato relatore del report sulla responsabilità delle imprese per gravi violazioni dei diritti umani nei paesi terzi. La relazione, approvata a larghissima maggioranza dal parlamento europeo nell’ottobre 2016, si basa sui principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani, con un focus importante sul rispetto della dignità dell’individuo nella catena di distribuzione e sullo sfruttamento delle risorse naturali all’estero, in particolare nei paesi in via di sviluppo.

Sono stato uno dei relatori del parlamento Europeo della relazione su un approccio olistico dell’Unione Europea verso le migrazioni. Per la Commissione per lo Sviluppo sono stato relatore del Parlamento Europeo sul Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa: le implicazioni per lo sviluppo e gli aiuti umanitari, che regola gli investimenti per lo sviluppo nei Paesi di maggior provenienza e transito dei migranti, rapporto che è stato approvato a larghissima maggioranza dal Parlamento europeo a settembre 2016.

Con Manuela e la piccola in grembo

Da aprile 2017 sono relatore del Parlamento Europeo della Direttiva sulla lotta al riciclaggio di denaro mediante il diritto penale, importante strumento per armonizzare la lotta alle criminalità organizzata a livello europeo.

Oltre all’Italiano, parlo lo spagnolo e l’inglese e “comunico” in francese e portoghese.

Credo fortemente in quello che faccio e negli obiettivi che ci siamo preposti, tanto da non considerarlo neanche un lavoro ma un vero e proprio progetto di vita che mi coinvolge al 100%, 24 ore su 24. A proposito di vita e futuro, io e la mia compagna Manuela stiamo per diventare genitori di una bimba.

Viva il futuro e viva il Movimento 5 Stelle!