GIAPPONE, CORRAO (M5S): FERMARE VERGOGNOSA SOTTRAZIONE MINORI, BENE VOTO PARLAMENTO EUROPEO

Con un voto storico il Parlamento europeo oggi lancia un grave atto di accusa contro il Giappone che calpesta i diritti dei genitori europei a cui viene sistematicamente negata la possibilità di abbracciare i propri figli. Nel Paese del Sol Levante non esiste l’istituto dell’affido condiviso del minore in caso di divorzio dei coniugi. Inoltre, ai genitori non affidatari europei spesso non è consentito di vedere i propri figli nonostante questo sia prescritto nella sentenza di divorzio. Adesso basta. Il Giappone collabori con l’Unione europea e cancelli le sue leggi-vergogna che calpestano i diritti e la felicità di migliaia di bimbi e dei loro genitori”, così in una nota l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao.

“Il Movimento 5 Stelle ha seguito l’iter di questa risoluzione fin dall’inizio. Abbiamo portato nelle Istituzioni europee le istanze di padri come Tommaso Perina e Vincent Fichot, condividendo il loro dolore e la loro rabbia contro una palese ingiustizia. Tocca adesso alla Commissione europea e agli Stati Membri dare seguito a questa risoluzione inserendo questo tema nell’agenda delle prossime riunioni con le autorità giapponesi, quelle relative all’accordo di partenariato strategico tra Ue e Giappone. In assenza di passi avanti, chiederemo la sospensione della partnership tra UE e Giappone per la violazione reiterata da parte delle autorità giapponesi”, conclude Corrao.


Una replica a “GIAPPONE, CORRAO (M5S): FERMARE VERGOGNOSA SOTTRAZIONE MINORI, BENE VOTO PARLAMENTO EUROPEO”

  1. Graziella Guarnaccia ha detto:

    Con tutto il rispetto,signor Corrao.E’ senz’altro encomiabile occuparsi dei bambini giapponesi, ma perché non ci occupiamo di quello che accade in casa nostra? Le sembra corretto che tanti governatori stiano approfittando dell’emergenza sanitaria, per introdurre dittatura sanitaria e violare libertà costituzionali dei cittadini? Tutto questo avverrà molto presto anche in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.