Il fuggi fuggi degli europarlamentari italiani candidati a Roma è una vergogna tutta italiana

“La presentazione delle liste alle prossime elezioni politiche rende chiara e ben visibile la differenza fra i partiti e il Movimento 5 Stelle. Le candidature degli europarlamentari Matteo Salvini, Gianni Pittella, Lorenzo Cesa, Raffaele Fitto, Flavio Zanonato e Lorenzo Fontana sono un tradimento della fiducia di tutti gli elettori che li hanno votati alle ultime elezioni europee e che speravano in un loro impegno in Europa. A differenza loro tutti gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle continuano a rispettare il mandato ricevuto, a difendere cittadini e imprese italiane e rendere più forte l’Italia in Europa”, dichiara l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao, che è anche coordinatore nazionale della campagna di Luigi Di Maio.

“La verità è che questi politici cercano solo una poltrona comoda per i prossimi cinque anni. Oggi è una giornata di lavoro nelle Commissioni parlamentari qui a Bruxelles, ma nessuno dei miei colleghi è presente. Ci siamo solo noi del Movimento 5 Stelle. Il fuggi fuggi da Bruxelles è uno scandalo tutto italiano che dimostra il fallimento di questa classe dirigente. Sono professionisti della politica che dovrebbero fare il lavoro per il quale sono stati eletti e per il quale sono pagati profumatamente. In Europa si decide il 70% della legislazione nazionale, si discutono importanti dossier su agricoltura, politica monetaria, immigrazione. L’assenza degli italiani a questi importati tavoli negoziali è un danno enorme perché non c’è nessuno a far sentire la voce dell’Italia”, conclude Ignazio Corrao.


Una replica a “Il fuggi fuggi degli europarlamentari italiani candidati a Roma è una vergogna tutta italiana”

  1. Giovana ha detto:

    Secondo il mio parere, gli europarlamentari italiani, tranne il M5S, dovrebbero essere esclusi dalla politica, sia italiana che europea. Mettere al loro posto, gente onesta è capace, che ci rappresenti europa e in italia. W il M5S, sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *