Fondi UE per la protezione dell’ambiente – Programma LIFE 2018

Il programma LIFE, gestito direttamente dalla Commissione Europea, è dedicato alla protezione dell’ambiente. Oggi vi parlo dei Bandi 2018, che finanziano progetti integrati e preparatori.

Oltre ai progetti cosiddetti “tradizionali”, la Commissione europea ha pubblicato anche i bandi 2018 per progetti integrati e progetti preparatori.

Vediamo di cosa si tratta.

progetti integrati sono progetti finalizzati ad attuare su una vasta scala territoriale (regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale) piani/strategie ambientali o climatici previsti dalla legislazione UE, sviluppati sulla base di altri atti dell’UE o degli Stati membri principalmente nei settori della natura (compresa la gestione della rete Natura 2000), dell`acqua, dei rifiuti, dell`aria (sottoprogramma Ambiente) o del clima, principalmente nei settori della mitigazione e dell’adattamento al cambiamento climatico (sottoprogramma Azione per il clima), garantendo la partecipazione delle parti interessate e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un`altra fonte di finanziamento (UE, nazionale o privata) pertinente.

progetti preparatori vengono identificati dalla Commissione in cooperazione con gli Stati membri per rispondere alle esigenze specifiche connesse allo sviluppo e all`attuazione delle politiche e della legislazione UE in materia di ambiente o clima. Quelli selezionati dalla Commissione per il 2018 sono i seguenti:
1. Pascoli per la prevenzione degli incendi boschivi, fornitura di servizi ecosistemici, conservazione della natura e gestione del paesaggio (500.000 euro)
2. Sostegno ai piani per la qualità dell’aria ai sensi della direttiva 2008/50/CE (1.000.000 euro)
3. Un migliore sostegno alla transizione verso l’economia circolare nelle reti che riguardano l’innovazione, nelle agenzie regionali e ambientali, nei soggetti del mondo della filantropia e del mercato finanziario (3 progetti, con un contributo massimo di 350.000 eur ciascuno)
4. Sostegno all’azione per la biodiversità nelle Regioni ultraperiferiche (1.800.000 euro)
5. Capacity building per le organizzazioni di sostegno alle PMI, per aiutarle a potenziare i propri servizi alle PMI in materia di economia circolare, efficienza delle risorse ed ecoinnovazione (500.000 euro)
(per ognuno di questi progetti la guida del proponente specifica l’obiettivo e i bisogni che deve soddisfare)

Chi può partecipare?

Per tutte le categorie possono presentare la candidatura gli enti pubblici e le organizzazioni private commerciali e non commerciali (comprese le ONG).

progetti integrati dovrebbero prevedere il coinvolgimento delle autorità competenti incaricate dell’attuazione dei piani/strategie relative al tema oggetto del progetto, possibilmente come leader di progetto.

Quanto finanziano?

Il contributo di LIFE potrà coprire fino al 60% dei costi ammissibili di progetto, per i progetti preparatori e per i progetti integrati

I progetti integrati devono essere di grande dimensione economia (il valore medio indicativo di contributo è di 10 milioni).

Il Budget è il seguente:
Progetti preparatori
4.850.000 euro

Progetti integrati:
– Sottoprogramma Ambiente: 94.000.000 euro
– Sottoprogramma Azione per il clima: 30.000.000 euro

Come funziona?

Il processo di presentazione delle proposte progettuali varia in relazione al tipo di progetto:

progetti integrati seguono il regime di presentazione a due fasi (diverso da quello dei progetti tradizionali): nella prima fase i proponenti interessati dovranno inviare il concept note del progetto, che comprende una descrizione di massima del progetto, con riferimenti precisi al piano o strategia da attuare, e il piano finanziario.

Tutti i concept note arrivati entro la scadenza fissata saranno valutati e i proponenti della proposte risultate ammissibili a saranno invitati a partecipare a una fase di chiarimento, durante la quale potranno ricevere risposte alle loro domande riguardanti la preparazione della proposta dettagliata. Successivamente la Commissione pubblicherà tali domande e relative risposte, integrandole eventualmente con risposte ad altre criticità tipicamente riscontrate.

Tutti i proponenti i cui concept note sono stati riconosciuti ammissibili potranno presentate le loro proposte complete di progetto.

Progetti preparatori seguono il regime di presentazione classico a una sola fase, che prevede la preparazione e presentazione della proposta completa di progetto.

Quando scade?

La scadenza per l’invio dei concept note relativo ai progetti integrati è il 5 settembre 2018. La Commissione prevede di notificare i risultati della valutazione dei concept note nel novembre 2018. I proponenti ammessi alla seconda fase saranno quindi invitati a inviare le loro proposte complete nel marzo 2019. Le attività di progetto devono iniziare non prima del 1° novembre 2019.

La scadenza per i progetti preparatori è il 20 settembre 2018 (le attività dovranno iniziare non prima del 3 dicembre 2018).

Per maggiori info

http://www.minambiente.it/pagina/call-2018


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *