Fondi UE per la promozione dei Prodotti agricoli nel mercato interno e nei Paesi terzi

Si tratta del bando 2017 per “programmi semplici”, che consiste in sovvenzioni per azioni di informazione e di promozione riguardanti i prodotti agricoli realizzate nel mercato interno e nei paesi terzi.

 

Qual è l’obiettivo del bando?

Rafforzare la competitività del settore agricolo dell’Unione e in particolare:
a. migliorare il grado di conoscenza dei meriti dei prodotti agricoli dell’Unione e degli elevati standard applicabili ai metodi di produzione nell’Unione;
b. aumentare la competitività e il consumo dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’Unione e ottimizzarne l’immagine tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione;
c. rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione;
d. aumentare la quota di mercato dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’Unione, prestando particolare attenzione ai mercati di paesi terzi che presentano il maggior potenziale di crescita;
e. ripristinare condizioni normali di mercato in caso di turbative gravi del mercato, perdita di fiducia dei consumatori o altri problemi specifici.

 

Quante risorse mette a disposizione il bando?

Il bando è finanziato con 85.500.000 euro.

 

Cosa finanzia?

Il bando riguarda l’esecuzione di programmi semplici (che possono essere presentati da una o più organizzazioni proponenti provenienti da uno Stato membro) relativi ad azioni nel mercato interno o nei Paesi terzi nell’ambito dei seguenti temi:

MERCATO INTERNO

Tema 1: Programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione:
– regimi che riguardano i prodotti DOP, IGP, STG e le indicazioni facoltative di qualità;
– agricoltura biologica
– simbolo grafico dei prodotti agricoli di qualità caratteristici delle Regioni ultraperiferiche.
Budget indicativo: 12.375.000 euro

Tema 2: Programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari europei.
Budget indicativo: 10.125.000 euro


PAESI TERZI

Tema 3: Programmi di informazione e di promozione destinati a uno o più dei seguenti paesi: Cina (compresi Honl Kong e Macao)GiapponeCorea del Sud o Taiwan, regione del sud-est asiatico o India
Budget indicativo: 14.750.000 euro

Tema 4: Programmi di informazione e di promozione destinati a uno o più dei seguenti paesi: Stati UnitiCanada Messico
Budget indicativo: 11.600.000 euro

Tema 5: Programmi di informazione e di promozione destinati a uno o più paesi dell’Africa, del Medio Oriente (Asia occidentale), dell’Iran o della Turchia
Budget indicativo: 8.450.000 euro

Tema 6: Programmi di informazione e di promozione destinati ad altre zone geografiche
Budget indicativo: 11.600.000 euro

Tema 7: Programmi d’informazione e di promozione dei prodotti lattiero-casearidei prodotti a base di carne suina o di una combinazione dei due destinati ad un paese terzo
Budget indicativo: 12.600.000 euro

Tema 8: Programmi di informazione e di promozione dei prodotti a base di carni bovine destinati a qualsiasi paese terzo.
Budget indicativo: 4.000.000 euro

Attività ammissibili:
1. Gestione del progetto
2. Relazioni pubbliche
– Azioni di PR
– Eventi stampa

3. Sito web, media sociali
– Configurazione, manutenzione, aggiornamento del sito web
– Media sociali (configurazione degli account, interventi regolari)
– Altro (applicazioni per dispositivi mobili, piattaforme di e-learning, seminari online, ecc.)

4. Pubblicità
– Stampa
– TV
– Radio
– Servizi online
– Attività in ambienti esterni
– Cinema

5. Strumenti di comunicazione
– Pubblicazioni, kit mediatici, gadget promozionali
– Video promozionali

6.Eventi
– Stand in fiere
– Seminari, workshop, incontri tra imprese, formazioni per la vendita/corsi di cucina, attività nelle scuole
– Settimane dei ristoranti
– Sponsorizzazione di eventi
– Viaggi di studio in Europa

7. Promozione presso i punti vendita
–  Giornate di degustazione
– Altro: promozione nelle pubblicazioni destinate ai dettaglianti, pubblicità presso i punti vendita


Per i temi da 3 a 6 i programmi non riguardano il latte e i prodotti lattiero-caseari, i prodotti a base di carne suina, i prodotti a base di carni bovine o una combinazione dei tre. Essi possono tuttavia riguardare i prodotti suddetti se associati ad altri prodotti agroalimentari.

Un’organizzazione può presentare più proposte progettuali per progetti diversi nell’ambito dello stesso tema o di temi diversi. Se un’organizzazione proponente intende attuare un solo programma in diverse regioni prioritarie nei paesi terzi, deve presentare più domande (una domanda per ciascun tema), oppure può presentare domanda nell’ambito del tema 6.

 

Chi sono i Beneficiari?

I richiedenti devono rientrare in una delle seguenti categorie:

  1. organizzazioni professionali o interprofessionali, stabilite in uno Stato membro e rappresentative del settore o dei settori interessati in tale Stato membro, in particolare le organizzazioni interprofessionali di cui ai regolamenti 1308/2013(art. 157) e 1151/2012 (art. 3, punto 2) purché siano rappresentative di un nome protetto ai sensi di quest’ultimo regolamento che è oggetto di tale programma;

    b. organizzazioni di produttori o associazioni di organizzazioni di produttori di cui al regolamento 1308/2013 e che sono state riconosciute da uno Stato membro;

    c. organismi del settore agroalimentare il cui obiettivo e la cui attività consistano nel promuovere i prodotti agricoli e nel fornire informazioni sugli stessi, e che siano stati investiti dallo Stato membro interessato di attribuzioni di servizio pubblico chiaramente definite in questo ambito (devono essere stati legalmente costituiti almeno due anni prima del bando al quale intendono candidarsi).

 

A quanto ammonta il contributo?

– programmi semplici nel mercato interno: fino al 70% dei costi ammissibili
– programmi semplici ne i Paesi terzi: fino all’80% dei costi ammissibili

Per le organizzazioni proponenti stabilite in Stati membri che a partire dal 1° gennaio 2014 ricevono assistenza conformemente agli articoli 136 e 143 del Trattato sul funzionamento dell’UE, le percentuali suddette sono elevate rispettivamente al 75% e all’85%.

 

Come si accede ai fondi?

Le proposte di progetto devono essere scritte in una lingua qualsiasi dell’UE (di preferenza in quella/e dello Stato di origine del proponente) e avere una durata prevista compresa fra 1 e 3 anni (le proposte devono specificare la durata dell’azione).

Per l’esecuzione dei programmi l’organismo al quale è stato approvata la proposta progettuale, seleziona gli organismi di esecuzione attraverso una procedura di gara (è possibile che il proponente esegua esso stesso alcune parti del programma, a condizione che i suoi costi siano pari a quelli di mercato e che possieda un’esperienza di almeno tre anni nell’attuazione di azioni di informazione e promozione). La selezione dell’organismo di esecuzione dovrebbe essere fatta prima della firma del contratto di sovvenzione con la Commissione.

La presentazione delle proposte di progetto deve essere fatta via web attraverso il portale dei partecipanti: dalla pagina web indicata negli indirizzi utili si seleziona il tema di interesse e attraverso la pagina web dedicata si accede alla documentazione specifica.
 

Qual è la Scadenza del bando?

La scadenza è fissata al 20/04/2017

 

Per maggiori info

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/agrip/calls/agri-simple-2017.html#c,topics=callIdentifier/t/AGRI-SIMPLE-2017/1/1/1/default-group&callStatus/t/Forthcoming/1/1/0/default-group&callStatus/t/Open/1/1/0/default-group&callStatus/t/Closed/1/1/0/default-group&+identifier/desc

 

qui il bando in italiano

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/doc/call/agrip/simple-05-2017/1755109-agriprod-call-document-simple-17_it.pdf

 


Una replica a “Fondi UE per la promozione dei Prodotti agricoli nel mercato interno e nei Paesi terzi”

  1. Diego ha detto:

    A chi rivolgersi per avere un supporto sul territorio per presentare la documentazione necessaria per il bando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.