Fondi per la progettazione in Sicilia

Sono stati finalmente sbloccati i fondi per la progettazione per gli Enti locali siciliani, che serviranno per l’elaborazione di progetti per opere pubbliche.

Si tratta di 3,5 milioni di euro risorse del Fondo di rotazione regionale

Sono state approvate 29 richieste, tra cui spiccano opere su scuole elementari, completamento di acquedotti, l’efficientamento energetico nelle scuole, interventi di sistemazione idraulica e regimentazione delle acque e adeguamento antisismico di uffici pubblici.

La Regione ha diramato il seguente elenco per provincia:

Siracusa

Libero consorzio comunale di Siracusa: tre opere (ricostruzione muri di contenimento e del corpo stradale della strada provinciale 10 ‘Cassaro-Ferla-Buccheri’; intervento per il miglioramento del livello di sicurezza e del piano viario della strada provinciale 32 ‘Carlentini-Pedagaggi’; strada provinciale 51 ‘San Nicola-Belludia’, intervento di demolizione e ricostruzione del ponte al chilometro 351+112 della linea ferroviaria ‘Siracusa-Modica’), per un totale di 356mila euro.

Sortino: tre opere (realizzazione della nuova rete idrica nella zona sud-ovest del centro urbano; lavori di costruzione di un edificio scolastico all’interno dell’area dell’istituto comprensivo ‘G.M.Columba’ sito in via Risorgimento 1, in sostituzione dell’edificio esistente denominato ‘specchi’; lavori di ristrutturazione dell’acquedotto ‘Grottavide’) per un totale di 330mila euro.

 

Messina.

Roccalumera: miglioramento del sistema di collettamento fognario all’impianto di depurazione intercomunale, 232mila euro; consolidamento e adeguamento caserma dei carabinieri, 97mila euro.

Sinagra: progetto delle opere di mitigazione della pericolosità e del rischio idraulico del torrente ‘Ficarra-Candelora’, per la messa in sicurezza del nucleo abitato ‘Santa Rosalia, 134mila euro.

Sant’Angelo di Brolo: due opere (completamento della rete fognaria del centro; lavori di riqualificazione dell’edificio scolastico di via San Francesco) per un totale di 313mila euro.

Novara di Sicilia: razionalizzazione delle reti di adduzione e distribuzione delle risorse idriche-sostituzione rete idrica, 72mila euro.

Santa Domenica Vittoria: due opere (mitigazione della rete cittadina con aumento della dotazione idrica attraverso il collegamento del pozzo esistente in contrada Cuba alla rete di distribuzione; miglioramento del sistema fognario-depurativo attraverso il completamento della rete fognaria e aumento della capacità depurativa dell’impianto), per un totale di 78mila euro.

San Teodoro: potenziamento ed efficientamento condotta idrica comunale ‘Ambolà’, 176mila euro.

Ucria: due opere (rifacimento e ammodernamento della rete idrica interna al centro abitato e dei serbatoi ‘Piano Campo-Caffuti e Sant’Arcangelo’ e relativa rete di adduzione; consolidamento e messa in sicurezza della zona Santa Caterina), per un totale di 228mila euro.

Torrenova: ristrutturazione e manutenzione straordinaria per l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico elementare relativo al corpo ‘A’ di via Caputo, 146mila euro.

Saponara: adeguamento normativo dell’impianto di depurazione comunale di via Pugliatti, 117mila euro.

Santa Lucia del Mela: due opere (mitigazione del rischio idrogeologico a tutela dell’abitato, lavori di consolidamento di via Rossellina e Nobilia 2), per un totale di 253mila euro.

Tortorici: completamento rete fognaria e adeguamento del depuratore Molino Ferriera, 124mila euro.

Oliveri: ristrutturazione e adeguamento impianto di depurazione di contrada Fiume, 198mila euro.

Castel di Lucio: manutenzione straordinaria acquedotto esterno di contrada Pantanazzi fino alla vasca di contrada Pantano a servizio del Comune, 50mila euro.

Torregrotta: ristrutturazione rete idrica, 98mila euro.

San Salvatore di Fitalia: consolidamento e regimentazione acque in località San’Adriano, classificata ad alto rischio idrogeologico, 68mila euro.

Palermo.

Castellana Sicula: creazione di un ambiente per nuovi moduli di apprendimento scuola primaria, 258mila euro.

Agrigento.

Santo Stefano di Quisquina: regimentazione acque meteoriche provenienti dal versante nord-est, a salvaguardia del centro abitato, 51mila euro.

Bivona: costruzione rete fognante, opere di salvaguardia del centro abitato – bacino idrografico fiume Magazzolo, 111mila euro.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.