FONDI EUROPEI, CROCETTA: NO GRAZIE!

FONDI EUROPEI, CROCETTA: NO GRAZIE!

“L’Italia perderà l’1% del Pil se non utilizzerà entro il 2015 le risorse stanziate dall’Europa. In Sicilia poi, Crocetta le usa per tappare i buchi…” È desolante leggere che dei 28 miliardi di euro stanziati da Bruxelles per l’Italia, per il periodo 2007-2013 per la realizzazione degli obiettivi di occupazione, competitività ed eliminazione del divario sociale, sono stati spesi appena la metà, e che quindi 14 miliardi e 390 milioni di euro non sono stati finora neanche impegnati dalle autorità italiane competenti. Se tali fondi, pari a circa l’1% del PIL italiano del 2013, non saranno utilizzati entro il 31 dicembre 2015, l’Unione Europea non sarà più vincolata ad erogarli per il periodo 2014-2020…Ho richiesto alla Commissione Europea di intervenire sul caso “formazione” in Sicilia, dove a causa della mancata progettazione, non utilizzare le risorse potrebbe avere conseguenze ancora più pesanti. Un fatto che lascia allibiti, se si considera la fame di risorse che ha il Sud d’Italia. In Sicilia la formazione professionale alimentata con i fondi europei, è servita più a fare business ingrassando familiari ed amici dei politici locali che a creare sviluppo ed occupazione… Tutto ciò va a discapito degli operatori del settore, dei formatori onesti e preparati che da mesi, tanti mesi, non percepiscono un centesimo creando una situazione di emergenza assoluta per le famiglie interessate…Ovviamente adesso il presidente Crocetta cercherà di spalmare le esigue rimaste sul piatto per tappare le emergenze di una Regione allo sbando.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.