Discarica Mazzarà Sant’Andrea, caso a Bruxelles

Scatta l’interrogazione dell’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao: “Una bomba ecologica a rischio crollo. La Commissione Europea, è al corrente di tale emergenza ambientale?”

“La Commissione Europea è a conoscenza dell’emergenza ambientale che nel Messinese rischia di essere una vera e propria bomba ecologica a rischio crollo?”. La questione relativa alla discarica Mazzarà Sant’Andrea, sbarca a Bruxelles e lo fa con una interrogazione depositata dall’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao. Il rappresentante siciliano dell’Eurocamera prosegue l’intenso lavoro del deputato nazionale Messinese Alessio Villarosa portando adesso la questione a Bruxelles.

“Si segnala alla Commissione Europa – si legge nell’interrogazione di Ignazio Corrao – la preoccupante situazione rappresentata dalla discarica Mazzarà Sant’Andrea (ME) che con i suoi 3,2 milioni di metri cubi di rifiuti rappresenta una bomba ecologica a rischio crollo, secondo un rapporto dell’ISPRA, mentre la prefettura di Messina ha chiesto l’intervento statale per scongiurare l’imminente minaccia. A livello regionale – scrive ancora Corrao – si apprende che lo stato di emergenza e caos sul versante rifiuti in Sicilia rappresenta una gravosa minaccia di disastrose conseguenze ambientali, sanitarie ed economiche. Secondo indiscrezioni, la stessa Commissione Ue ha più volte considerato la situazione rifiuti e discariche nell’isola “oltre l’emergenza”.

Si sottolineano molteplici casi di arresti e provvedimenti giudiziari a carico di gestori delle discariche e funzionari pubblici ai quali vengono addebitati reati e speculazioni legate allo stato di emergenza permanente. Infine, il neo eletto presidente della regione siciliana, On. Musumeci, ha richiesto in questi giorni un’ulteriore proroga dello stato di emergenza di ulteriori 3 mesi per gestire discariche e impianti collegati e prevedere un nuovo piano dei rifiuti e la rimozione del nuovo accumulo di percolato nella discarica Mazzarà Sant’Andrea. A questo punto – conclude Corrao – considerato il preoccupante rimpallo di responsabilità anche tra Ministeri, vogliamo sapere se la Commissione a è conoscenza dell’emergenza rappresentata dalla discarica di Mazzarà Sant’Andrea?”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *