Crisi del Porto Canale di Cagliari. Corrao: “I lavoratori vanno tutelati. Interessata la Commissione Europea per eventuale intervento del fondo FEG”

 “I lavoratori della CICT di Cagliari vanno protetti. E’ inaudito che l’azienda scarichi la crisi sulle famiglie che in tutti questi anni hanno contribuito a realizzare i suoi utili”. Così dichiara l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao in merito alla crisi e al licenziamento collettivo ufficializzato in queste ore dalla società CICT, del gruppo Contship, che gestisce traffico container al porto canale di Cagliari.

“Occorrono immediatamente soluzioni alternative – spiega Corrao – e il Ministero ci sta lavorando. Nel frattempo ho interessato della questione direttamente la Commissione Europea, chiedendo se ritenga plausibile l’ipotesi dell’attivazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) che offre un sostegno ai lavoratori a seguito di importanti mutamenti strutturali del commercio mondiale dovuti alla globalizzazione, per esempio a seguito della crisi economica e finanziaria mondiale. Nessuno tocchi i lavoratori della CICT, e soprattutto si rilanci lo sviluppo del Porto Canale di Cagliari” – conclude l’europarlamentare.


Una replica a “Crisi del Porto Canale di Cagliari. Corrao: “I lavoratori vanno tutelati. Interessata la Commissione Europea per eventuale intervento del fondo FEG””

  1. Giancarlo ha detto:

    Bravo Ignazio, il Porto Conteiner di Cagliari, serve a tutto il Mediterraneo, e dunque uno degli ingressi commerciali europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.