CORONAVIRUS, CORRAO-EVI (M5S): UE INVESTA IN PROGETTI DI ENERGIA RINNOVABILE ANCHE NEL SUD EUROPA

“Per superare il vecchio e inquinante paradigma energetico basato sul fossile l’Europa deve agire subito. Il progetto di costruire nel Mare del Nord un’isola che sia in grado di generare energia rinnovabile per soddisfare il fabbisogno energetico di 80 milioni di persone è un primissimo step che va nella giusta direzione. Tuttavia, affinché questo tsunami ambientale coinvolga tutti i cittadini europei, la Commissione non deve lasciare l’iniziativa ai singoli Stati membri ma deve guidare e coordinare nuovi progetti che uniscano tutte le forze europee. L’Europa impari dai propri errori e non aggiunga alle disparità economiche create nel passato anche quelle ambientali. Tutti i cittadini europei hanno il diritto a vivere in una ambiente sano e non inquinato. Non perdiamo questo appuntamento con il futuro”, così in una nota gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao ed Eleonora Evi.

“La proposta del nuovo bilancio pluriennale, che verrà presentata a breve, dovrà dunque rispondere alle nuove sfide in termini energetici che porteranno a una maggiore efficienza energetica, a un rilancio delle nuove professionalità e a un maggiore rispetto ambientale. Auspichiamo che in un futuro non troppo lontano progetti analoghi siano promossi anche nel bacino mediterraneo, magari integrando partnership tra Paesi come l’Italia e la Spagna che hanno il potenziale geografico per diventare il motore dell’energia rinnovabile in Europa”, concludono i due europarlamentari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.