Comunicati stampa

2019
14/Ott

Grani antichi. Corrao (M5S): “Su monopolio Senatore Cappelli Antitrust ci ha dato ragione”

“Abbiamo avuto ragione: Hanno cercato di monopolizzare e di lucrare sulla varietà di grano Senatore Cappelli, patrimonio del nostro Sud. Adesso chi ha sbagliato paghi e soprattutto si restituisca il Senatore Cappelli ai piccoli produttori dopo anni di abusi”. Lo ha dichiarato il deputato europeo Ignazio Corrao alla luce delle risultanze dell’Autorità Antitrust che lo […]

2019
10/Ott

Formazione: La lotta dei formatori professionali siciliani continua anche a Bruxelles

Bocciata la richiesta di archiviazione proposta della Commissione europea e del segretariato PETI. A favore solamente SD e PPE, rispettivamente PD e FI. Soddisfatti deputati M5S Corrao ed Evi.    “Una soddisfazione enorme per il risultato della votazione in Commissioni PETI, nonostante l’attuale impossibilità a partecipare al voto per mancanza di un gruppo politico dato che […]

2019
24/Set

CETA. Corrao (M5S): “Sospendere immediatamente il trattato con il Canada. Agricoltura siciliana e ...

Scatta l’interrogazione alla Commissione Europea: “L’accordo con il Canada favorisce la diffusione del falso Made in Italy”.  “Il CETA sta distruggendo la nostra economia agroalimentare e lo sta facendo adesso. Stanno crollando uno dopo l’altro tutti i simboli del nostro export, dal pomodoro ciliegino, al caciocavallo ragusano al Fiore sardo. Infatti mentre i nostri pomodori […]

2019
16/Set

Ho incontrato fratel Biagio Conte a Strasburgo

“L’Europa è a un bivio. O ha il coraggio di cambiare con più solidarietà, più investimenti verdi e più attenzione al sociale oppure tradirà per sempre le speranze risposte dai cittadini. Per il Movimento 5 Stelle il rilancio del progetto europeo deve passare dagli ultimi, da chi ha fame, cerca libertà, non trova un lavoro e da chi […]

2019
12/Set

Pesca. Diplomazia parallela per i pescherecci di Mazara. Corrao interroga Bruxelles: “E’ normale ...

“L’accordo sottoscritto da Federpesca e gli uomini del generale Haftar in Liba per negoziare una sorta di pax mediterranea mediante il pagamento di centomila euro complessivi al mese per 10 pescherecci mazaresi rischia di assumere le sembianze di ‘un pizzo legalizzato’. Accordo concluso tra un ente  privato italiano e il governo armato parallelo libico. La […]