Caso Marò in India: Diplomazia italiana fallimentare

Caso Marò in India. Corrao M5S: “Diplomazia italiana fallimentare”

 “Il caso marò in India va affrontato a livello europeo, perchè europei sono i due cittadini protagonisti della vicenda. Il caso deve coinvolgere quindi l’intera diplomazia del vecchio continente e non solo quella italiana, dato peraltro che l’azione diplomatica italiana sul caso si è mostrata assolutamente fallimentare”. Lo ha dichiarato l’euro parlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao, vice presidente del gruppo EFDD poche ore fa a Strasburgo in occasione della discussione in plenaria sul caso dei due fucilieri italiani trattenuti in India, alla presenza tra gli altri dell’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza. “Su questo caso – aggiunge Corrao – non è la politica che deve giudicare se i marò sono colpevoli o no, quà si tratta di applicare delle convenzioni internazionali basilari come quella sui diritti civili e politici. Non si può quindi consentire in alcun modo che dei cittadini europei vengano lasciati in India senza alcun capo di imputazione. Sono certo che se questi due cittadini fossero stati inglesi, francesi o tedeschi non sarebbero stati abbandonati al loro destino in India per tre anni. Occorre quindi una presa di posizione dell’intera diplomazia degli stati membri”.

GUARDA IL VIDEO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.