Calendario venatorio in Sicilia. M5S: “Nonostante la devastazione degli incendi, in Sicilia è caccia anticipata”

L’eurodeputato Ignazio Corrao: “L’assessore Cracolici, mentre latita sulle emergenze e sulle crisi agricole e forestali, si fa solerte nelle manovre da campagna elettorale, in questo caso cercando le simpatie dei cacciatori”.

“Quando le ragioni della campagna elettorale superano anche il normale buon senso, l’assessore Cracolici è sempre in prima linea. L’apertura anticipata della stagione venatoria in Sicilia è una scelta scellerata da deprecare e condannare”. A dichiararlo è l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao che commenta così l’apertura anticipata di un mese (2 settembre) della stagione venatoria in Sicilia. “Proprio a margine di stagione estiva mentre sta andando a fuoco boschi ed aree a macchia mediterranea di mezza sicilia – spiega Corrao – l’assessore Cracolici ha la felice idea di emanare un calendario in aperto contrasto con le direttive UE e con i principi scientifici per la conservazione della fauna, dimostrando di non voler neppure assicurare quel minimo di doverosa attenzione alle esigenze di tutela del patrimonio faunistico. Peccato che non abbiamo riscontrato la stessa solerzia quando c’era da chiedere l’emergenza idrica o fondi per altri stati di crisi ambientali, agricoli e forestali”.


Una replica a “Calendario venatorio in Sicilia. M5S: “Nonostante la devastazione degli incendi, in Sicilia è caccia anticipata””

  1. Giovanna grisafi ha detto:

    Una mancanza in più in una classe politica siciliana allo sbando, che non sa più cosa escogitare per grattare voti. Ma io spero e confido che il popolo siciliano il 5 Novembre sappia dare una sonora pedata nel cui i grasso di questi parassiti!
    Ps. Grazie Ignazio per la tua costante opera fi informazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *