AGRICOLTURA, CORRAO: DIVIETO ASTE A DOPPIO RIBASSO È VITTORIA DI TUTTA LA FILIERA E DEL MADE IN ITALY

“L’approvazione della proposta di legge che prevede il divieto di aste a doppio ribasso per l’acquisto di prodotti agricoli e agroalimentari è una grande vittoria per le decine di migliaia di braccianti, agricoltori e altri attori della filiera agricola. È stato un vero e proprio gioco di squadra targato M5S se consideriamo che grazie a un mio emendamento il Parlamento europeo aveva espresso la propria posizione sulla doppia asta a doppio ribasso. Posizione poi “calmierata” nel testo della direttiva (UE) n. 2019/633 del 17 aprile 2019 a seguito dei negoziati con la Commissione e il Consiglio”, dichiara l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao.

“Siamo riusciti ad approvare una legislazione di vitale importanza per il nostro settore agroalimentare e la proposta di legge in esame è perfettamente in linea con la normativa europea, che mira a tutelare le imprese agricole da comportamenti sleali posti in essere dalla grande distribuzione. Altra importante novità è rappresentata dall’articolo 5 che prevede, tra l’altro, l’introduzione di agevolazioni fiscali e sistemi premianti per le imprese dei settori agricolo e agroalimentare. Le lobby della grande distribuzione erano riuscite ad annacquare, in fase di trilogo, la posizione del Parlamento europeo e l’emendamento sulle aste a doppio ribasso, ma siamo comunque riusciti a rappresentare degnamente braccianti, agricoltori e produttori della filiera agroalimentare. Questo traguardo appartiene a tutte le vittime del caporalato e agli agricoltori e produttori agroalimentari italiani che hanno subito la prepotenza della gdo e del disinteresse istituzionale”, conclude Corrao


Una replica a “AGRICOLTURA, CORRAO: DIVIETO ASTE A DOPPIO RIBASSO È VITTORIA DI TUTTA LA FILIERA E DEL MADE IN ITALY”

  1. Moschetto Caterina ha detto:

    Salve, sono una piccola imprenditrice agricola (olivicola-frutticola)Ha.06.30 Biologica sulle pendici dell’Etna a 1.000 mt.s.l.m. definita (eroica), all’interno del Parco dell’Etna. La natura va protetta..!!! Ed io sono in prima con l’agricoltura biologica..!!! Ma…la fauna non ci fa più raccogliere niente..!!! Ok..!!! La legge del Parco prevedeva l’indennizzo per questi danni..!!! Gli scienziati del comitato del Parco (coloro che ci dovevano aiutare a questi guai …!!!) cosa si sono inventati..??? Dal 2015 nessun indennizzo per questi danni con delibera del comitato (abbusivamente..!!!)Mentre fior di milioni e milioni di euro per progetti fantasma li trovano..!!! Ecco il risultato di coloro che devono aiutare la natura…distolgono i nostri fondi ad altri scopi…!!! Tanti altri produttori come me non riescono più a contenere gli attacchi della fauna protetta..!!! Con le nostre risorse diamo vita al territorio..!!! E questi Scienziati falsi protettori della natura sperperano e sperperano in mega progetti fantasma..!! confidiamo in Voi per un saggio intervento a quel vecchio sistema politico M……o perchè loro sono figli del sistema..!! causa tutto questo il territorio va verso l’abbandono con gravi rischi d’incendi e lo strapotere della pastorizia selvaggia senza controllo. in attesa di una risposta per una sana politica …!! ultima spiaggia…!!! tante proteste hanno sortito 0 0 . Caterina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.